COMUNICATO FIRST SULLE DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE REGIONE SICILIA NELLO MUSUMECI

In data 27.04.2018, nella città di Palermo, si celebrava una manifestazione di grande dignità, civile e pacifica di centinaia di persone con disabilità gravissime, gravi e dei loro familiari, che si sentono abbandonate dalle istituzioni locali e che guardano con preoccupazione l’iter dell’approvazione della finanziaria regionale che deve garantire la continuità delle prestazioni dell’assegno di cura, attualmente inesistente.
Subito dopo, lo stesso giorno, nell’aula assembleare Siciliana, al cospetto di tutti i politici presenti in aula, il Presidente della regione Sicilia, Nello Musumeci, pronunciava affermazioni gravissime intrise di “ astio, mistificatorie e odiose” nei confronti delle persone con disabilità e delle loro famiglie.
Il Presidente Musumeci dapprima dichiarava falsamente di avere avuto il merito di avere istituito il Fondo Regionale per la Disabilità e la non autosufficienza, istituito con legge n. 8 del maggio 2017, nella scorsa legislatura, quindi non da lui, fin qui nulla di nuovo sotto il sole, l’ennesima dichiarazione di politici che non sanno nulla.
L’aspetto più grave è sottolineato dalle affermazioni successive attraverso le quali chiaramente si tenta di attribuire la colpa alle persone con disabilità gravissima, semplicemente per il fatto di esistere e di volere condurre una vita dignitosa e rispettosa dei diritti umani.
Si chiede infatti il Musumeci: “E’ colpa del governo Musumeci se in Sicilia ci sono oltre 12.000 disabili gravissimi? E’ colpa del governo Musumeci se per assisterli ci vogliono oltre 200 milioni di euro? Se non ci fossero stati i disabili gravissimi, molte famiglie non avrebbero dovuto subire un colpo in fronte e avremmo potuto disporre di qualche decina di milioni in più per collocarle in settori attualmente carenti di disponibilità finanziaria”. E’ questo il passaggio più agghiacciante del suo intervento.
Come a dire prendetevela con loro, le persone con disabilità gravissima, se non abbiamo potuto finanziare altri settori e non con me!
Di fatto Musumeci contrapponeva la condizione di vita difficile, per molti aspetti drammatica, delle persone con disabilità, ad altre persone, facendo intendere che la colpa sarebbe dei primi e non certamente dello stesso e della politica se non vi sono risorse sufficienti o se non sono in grado di reperirle.
La FIRST respinge con sdegno e stigmatizza duramente le affermazioni del Presidente Musumeci perché sono di gravità inaudita, inopportune e ingiustificabili da chi ricopre o dovrebbe farlo, cariche istituzionali importanti. Usando le sue stesse parole potremmo dire che non è colpa delle persone con disabilità e delle famiglie se in Sicilia governa un ceto politico inqualificabile, incompetente, impresentabile e che ci costa, questo sì, un mare di soldi, tutto sommato inutili!
Non è colpa delle persone con disabilità se ogni giorno si legge di politici regionali sotto inchiesta, appalti truccati, tangenti, corruzione, condizionamenti mafiosi e clientelismo, stipendi d’oro e indennità luccicanti, un fiume di denaro pubblico sperperato in mille rivoli!
Presidente Musumeci si dimetta! Vada a casa, perché lei non è all’altezza del compito che i siciliani le hanno malauguratamente assegnato con il loro voto, anche persone con disabilità che certamente nutrivano chissà quale speranza e fiducia in lei!
La FIRST sostiene le persone con disabilità e le loro famiglie in attesa delle pubbliche scuse.
La FIRST sottoscrive il Manifesto del Comitato SIAMOHANDICAPPATINONCRETINI:
MANIFESTO

COMUNICATO STAMPA FIRST a Nello Musumeci regione Sicilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.